Al mare con il proprio cane: ecco cosa bisogna sapere

By | 8 Agosto 2014

cane al mareL’estate è arrivata, e con essa le amate vacanze estive. Chi, però, ha degli animali domestici in casa deve provvedere anche a loro: molti preferiscono evitargli lunghi viaggi, lasciandoli in pensioni dedicate proprio a loro. Altri, invece, si attrezzano, e li portano con sè al mare o in montagna.

Tuttavia, ci sono alcuni piccoli aspetti che è bene tenere sempre presente quando ci si appresta a partire: innanzitutto, ci sono delle combinazioni che possono nuocere al vostro cane. Stiamo parlando del viaggio, del caldo e degli insetti: proviamo a capire insieme come possiamo aiutare il nostro amico a quattro zampe.

Se siete in viaggio in auto, ricordati di non farlo mangiare prima di partire. Lasciagli, poi, il finestrino leggermente aperto, ed assicurati che stia bene. Proprio per questo, ogni due ore, concediti una sosta: in questo modo il tuo cane potrà sgranchirsi le gambe e fare i suoi bisognini.

Se notate che soffre il mal d’auto, potete aiutarlo dandolgi delle gocce di Fiori di Bach: sono sufficienti 3-4 gocce diluite in un po’ d’acqua. Dategliele la sera prima di partire, e ogni due ore durante il viaggio.

Una volta arrivati a destinazione, però, gli accorgimenti non sono certo finiti: in spiaggia assicurati che sotto l’obrellone il tuo amico abbia sempre la ciotola dell’acqua piena e un po’ d’ombra. Fate attenzione anche ai colpi di calore: questi non colpiscono solo le persone!

I sintomi per riconoscere questo malessere sono diversi: la respirazione è molto più veloce, e dà segni di nervosismo. Portalo sotto l’ombrellone, e bagnalo con un po’ d’acqua fresca. Se, però, questo non fosse sufficiente, portalo subito da un veterinario: il collasso potrebbe essere in agguato.

In spiaggia, l’acqua del mare è un richiamo per alcuni cani, molto forte. Tant’è che alcuni si gettano senza nemmeno pensarci, mentre altri sembrano intimoriti. Non gettate il vostro amico Fido di scatto in mare: sebbene, per istinto, resta a galla, è altrettanto vero che potrebbe rimanere traumatizzato dall’incidente.

Anche gli insetti e le ferite sono dietro l’angolo: la sabbia e l’asfalto bollente possono provocargli delle piccole abrasioni alle zampe difficili da far rimarginare in breve tempo.  Proteggi i suoi polpastrelli con prodotti appositi, e controllagli spesso le zampette.

Per quanto riguarda gli insetti, invece, fai attenzione ai pappaticci: si tratta di insetti simili alle zanzare, ma che gli possono provocare la leishmaniosi. Utilizza, a questo proposito, dei preparati a base di citronella. Se, invece, è stato attaccato dalle zecche o dalle pulci, utilizza un antiparassitario adatto alla sua razza.

Infine, ricordati che in vacanza le regole vengono sovvertite: attenzione, quindi, anche all’alimentazione. Proprio perchè si sta molto di più in spiaggia, e sotto il sole, preparagli degli spuntini leggeri. Evita, al contrario, pasti abbondanti e pesanti: potrebbero renderlo molto più pigro, ed incapace di muoversi naturalmente.

Ora che hai qualche indicazione in più, non ti resta che partire per le tue amate vacanze: il soggiorno al mare, o in montagna, sarà sicuramente piacevole e divertente per entrambi. Inoltre, facendo attenzione a queti piccoli dettagli, eviterai quei noiosi disturbi estivi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *