Il cane e l’educazione: ecco come affrontare l’estate insieme

By | 26 Agosto 2014

cane-educazione-spiaggiaChi ha detto che in estate non ci si può divertire insieme al proprio cane? Certo, è bene fare attenzione a qualche piccolo dettaglio, prestargli magari un pochino più di attenzione, ma le giornate estive saranno un toccasana per entrambi. Ecco, allora, alcuni consigli utili per insegnare al vostro cane come comportarsi in modo educato anche al mare.

Ricordatevi che, alla base di tutto, è importante ricambiare la fiducia che Fido ripone in noi: solo in questo modo riusciremo ad insegnargli il “bon ton”, e ad andare in vacanza insieme senza ansie e paure reciproche.

Iniziamo con la situazione tipica: siete stati invitati a cena, ed ovviamente volete portare il vostro amico a 4 zampe. Dopo aver appurato che il locale accetta i cani senza problemi, dovete iniziare a pensare a come potrebbe reagire Fido: un nuovo ambiente, infatti, lo potrebbe agitare e mettere a disagio. Soprattutto se non è abituato a frequentare locali pubblici.

Il primo consiglio è di abituarli graduatamente poco prima di partire per le vacanze: iniziate con un caffè al volo in un bar, passate poi ad un aperitivo ed infine fate la prova del nove con una pizza in compagnia. Solo a questo punto, il vostro cane sarà pronto a sopportare i ritmi lunghi (ed estenuanti, per lui!) di una cena al ristorante.

Appena entrati nel locale, però, scegliete un tavolo appartato, in modo che il vostro cane non venga infastidito dalla gente che si muove, oppure dal cibo che passa in continuazione, e fatelo accomodare al vostro fianco. Mai sotto la sedia, o sotto il tavolo: potrebbe considerare questi ultimi luoghi come un suo territorio, e quindi difenderli.

Se conosce i comandi, fatelo sdraiare: capirà che la sosta sarà piuttosto lunga. Infine, se è particolarmente bravo, premialo con qualche crocchetta, e portalo a fare un giro tra una portata e l’altra.

Un altro problema potrebbe insorgere in albergo, nel momento in cui lo dobbiate lasciare in stanza per poche ore. Anche in questo caso, il cane va abituato passo dopo passo: iniziate portandogli dietro il suo cuscino preferito, o il suo lettino di stoffa.

Ovviamente, se sapete che soffre di solitudine non lasciatelo di punto in bianco da solo, ma abituatelo: iniziate allontanandovi solo per pochi minuti. Se non mostra segni di insofferenza, aumentate il tempo di allontanamento.La tua lontananza, però, non dovrebbe prolungarsi troppo a lungo: Fido, senza il suo padrone, rischia di annoiarsi, e le vacanze sono sia per te che per lui!

Infine, affrontiamo il problema della spiaggia: prima di tutto, è importante assicurarsi che il bagno che frequenteremo accolga con piacere il tuo amico a 4 zampe. Se Fido  torna sotto l’ombrellone appena lo chiami, puoi lasciarlo libero e senza guinzaglio. Al contrario, se mostra segni di insofferenza, portalo a fare una passeggiata in riva al mare.

Infine, per tenerlo occupato portagli alcuni giochi. Se, nelle vicinanze, ci sono altri cani non lanciargli palline o legnetti: il conflitto potrebbe scoppiare in breve tempo. L’ultimo consiglio, invece, riguarda la pulizia: portatevi sempre dietro i sacchetti per pulire dove sporca: in questo modo anche i vostri vicini di ombrellone non potranno lamentarsi.

Ed ora, non vi resta che godervi le vostre meritate vacanze, grazie a piccoli accorgimenti, tanta pazienza e una buona dose di relax: buone vacanze!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *