La toelettatura del cane: ecco come scegliere il salone di fiducia

By | 6 Settembre 2014

toelettatura caniLa toelettatura del vostro cane è una fase importante. Ormai, sempre più gente, preferisce tenere il proprio animale a 4 zampe dentro casa: quindi, lo ritroviamo sul letto o sula divano, oppure in giro per casa a scondizolare allegramente. La sua igiene, quindi, deve essere tenuta sotto osservazione, e curata, periodicamente. Ma come scegliere un salone per cani?

Prima di tutto è importante la fiducia: prima di portarlo “alla cieca”, fate una visita preliminare. Entrando nel negozio non dovrete sentire cattivi odori, e nemmeno vedere un ambiente sporco. L’igiene del locale è la prima cosa da controllare.

Per aprire un salone per cani, poi, non serve nessun attestato in particolare. Tuttavia, se alle pareti vedete corsi, stage o diplomi vari, avrete la certezza che la persona che curerà il vodstro amico è sicuramente informata e preparata. Appurati questi due aspetti, prendete pure l’appuntamento.

Purtroppo, non tutti i cani reagiscono bene alla toelettatura. Vari aspetti, infatti, possono innervosire l’animale: l’ambiente diverso, persone sconosciute pronte a prenderlo, e  la lontananza del padrone. Sarebbe  bene, quindi, portarli fin da piccoli in questi saloni, al fine di abituarli alla pulizia. In questo modo, la toelettatura potrebbe diventare un simpatico rito da proporre periodicamente.

Appena terminata la seduta capirai subito che tipo di prodotti ha utilizzato l’operatore: se avrà lavorato con prodotti di qualità, il pelo del tuo cane sarà morbido, lucido e perfettamente asciutto. In caso contrario, vedrete il pelo secco e opaco.

Parliamo, ora, di costi. Per il bagnetto i prezzi possono partire (in base ai vari saloni) dai 15 euro per i cani di taglia piccola, fino ad 80 euro per quelli grandi. Se, invece, gli faremo fare sia il bagno che la tosatura allora si cambia nuovamente e si parte dai 20-40 euro per quelli piccoli, fino a 100-120 per i cani di taglia grossa.

Anche a casa è importante l’igiene, e ci sono dei consigli che è bene tenere sempre a mente: iniziamo con le unghie. Queste ultime dovrebbero essere tagliate quando sentiamo il nostro cane “ticchettare” per casa. E’ importante, però, non toccare la polpa dell’unghia: quest’ultima, infatti, è ricca di terminazioni nervose.

Per tagliare le unghie, poi, utilizza un tagliaunghie specifico e professionale: se l’unghia è bianca sarà facile riconoscere la parte da tagliare da quella della polpa. Se, però, l’unghia è scura, sarebbe meglio rivolgersi ad un toelettatore di fiducia.

Infine, a casa è importante spazzolare il proprio animale: i cani a pelo raso richiedono poco lavoro, in quanto basterà spazzolarlo con guanti di gomma per pet almeno una volta alla settimana. Per i cani a pelo medio, invece, è meglio utilizzare un cardatore.

Si tratta di una spazzola composta da denti di ferro: spazzola il tuo cane almeno due volte alla settimana. In questo modo, sarà pulito ed in ordine. Chi ha un cane a pelo lungo e riccio dovrà utilizzare un cardatore e subito dopo un pettine. La pulizia, in questo caso, dovrebbe essere fatta tutti i giorni.

Infine, per i cani a pelo lungo il lavoro è più impegnativo: spazzolalo quotidianamente con un cardatore, ed elimina il pelo morto con lo stripping.  Il tuo cane ti ringrazierà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *